RC AUTO e RISCHI DIVERSI

RC auto

La legge 990 del 24 dicembre 1969 ha sancito l’obbligatorietà della copertura assicurativa della responsabilità civile per la conduzione di un veicolo a motore. Oggi i contratti R.C. auto sono regolati sia dal codice civile, che ne detta le regole generali, che dal d.lgs. 209/2005 (codice delle assicurazioni) ovvero il "testo unico" che ha accorpato tutte le precedenti normative emesse in materia. Le società che operano in questo settore devono essere autorizzate dall'Isvap.

I massimali previsti per la responsabilità civile, ovvero gli importi massimi risarcibili per ogni danno devono rispettare i minimi fissati ex lege. Ad oggi ciascun massimale non può essere inferiore 2.500.000,00 per danni alle persone ed euro 500.000,00 per danni alle cose. A tal proposito il d.lgs.198/07 ha previsto l'innalzamento dei massimali minimi a 5 milioni e 1 milione entro l'11/6/2012.

Negli ultimi anni il mercato della RCA è stato interessato da forti oscillazioni, che hanno comportato un sostanziale aumento dei premi, tale incremento è dovuto anche alla politica commerciale di alcune Compagnie che hanno ridotto notevolmente l’assunzione di nuova clientela.

E’ questo il motivo per cui Brokeritaly, ha deciso di andare in controtendenza rispetto alle scelte di altri operatori del settore, creando una serie di Convenzioni con principali compagnie assicurative, finalizzate ad offrire ai propri clienti soluzioni che tutelino in toto il cliente cercando di calmierare il premio assicurativo.

Convenzioni che si estendono anche ad altre garanzie, cosiddette A.R.D., che interessano gli autoveicoli quali:

  • Incendio e Furto;
  • Infortuni del Conducente;
  • Assistenza;
  • Cristalli;
  • Tutela Legale;
  • Eventi Atmosferici;
  • Eventi socio-politici (scioperi, sommosse, tumulti, atti vandalici, ecc.).